21 luglio 2009

Ostia , la cablatura Wireless !

E non è come si potrebbe pensare la famosa località balneare laziale , visto che l’articolo parla di wifi sotto l’ombrellone , ma una sana imprecazione veneta alla vista di questo nonsense lessicale

cablatura

11 maggio 2009

Verizon MiFi

[vodpod id=Groupvideo.2501236&w=500&h=350&fv=]

Verizon , provider broadband e carrier wireless voce e dati statunitense , è in procinto di lanciare il primo hotspot portatile su HSUPA .

Si tratta di un dispositivo che usa come link la rete cellulare broadband e ridistribuisce il collegamento via wifi 802.11n .

Molti opineranno che non si tratta di una novità sconvolgente . Dalle critiche sollevate a David Pogue si fa notare che Nokia con Joikuspot fa esattamente la stessa cosa ; anche iPhone fa uguale con PDAnet .

Io però lo trovo un gadget estremamente interessante , soprattutto se saprà mantenere le sue promesse.

Immaginiamo di avere un dispositivo leggero e sottile che puo’ rimanere all’interno dello zaino mentre lavoriamo con il nostro laptop seduti su una panchina del parco , fornendo allo stesso tempo la connettività ai nostri collaboratori o ai nostri amici.

Fossi un operatore dinamico sul fronte dell’internet mobile , H3G ad esempio , cercherei di proporlo anche qui da noi in tempi assolutamente brevi .

Voi che ne pensate ?

28 aprile 2008

Sincronizzare Iphone con Amarok

Ho ricevuto l’iPhone giovedì scorso direttamente da Hong Kong , già bello che scarcerato e aggiornato alla 1.1.4.

Tra le prime cose di cui ho sentito la mancanza è stato ovviamente uno scarso supporto per Linux di questo meraviglioso gingillo.

In particolare mi premeva riuscire a riempire di canzoni gli 8 Gb a disposizione , visto che sul Macbook non ho nessun file mp3. Dopo brevi ricerche sono approdato ad un bel tutorial per Ubuntu che ho seguito , adattando qualche passo per applicarlo anche alla mia distro attuale , ossia Fedora.

Ecco per passi come operare per sincronizzare ottimamente via wireless il nostro iPhone con Amarok , l’amato player del lupo ululante.

Per prima cosa dobbiamo sbloccare l’iPhone , ma credo che questo ormai sia di una semplicità assoluta. Basta procurarsi Ziphone per Windows o Mac ed il gioco è fatto.

Una volta jailbreakato il nostro iPhone , installiamo mediante Installer.app BSD Subsystem e OpenSSH.

A questo punto dobbiamo agire sul nostro router wireless in modo che assegni un indirizzo ip definito per il nostro iPhone. Io uso dd-wrt su wrt54gs di Linksys e per assegnare sempre lo stesso indirizzo ad un apparecchio utilizzo dnsmasq , aggiungendo le seguenti stringhe nel campo dei comandi custom :

dhcp-host=xx:xx:xx:xx:xx,192.168.0.60

Alle x va sostituito il mac address dell’iPhone che si puo’ recuperare da Impostazioni->Generali->Info->Indirizzo Wi-Fi.

In questo modo , ogni volta che accederemo al nostro network wifi casalingo , il router assegnerà sempre l’indirizzo 192.168.0.60 all’iPhone.

Ora agiamo sulla nostra linuxbox. Se siamo già passati ad Ubuntu 8.04 , sarà sufficiente installare il pacchetto ipod-convenience che contiene tutte le dipendenze e gli script per montare file systems remoti via ssh.

Io invece ho usato Fedora ed ho installato gtkpod e fuse-sshfs.

Una volta installati i pacchetti , aggiungiamo il nostro account al gruppo fuse e creiamo una directory /mnt/iphone con permessi 777.

Lato Amarok nelle impostazioni alla sezione device , clicchiamo su add device . Il tipo di device da scegliere è ovviamente apple ipod , il nome Iphone e il punto di montaggio /mnt/iphone.

Salviamo e accediamo alla configurazione avanzata e immettiamo i seguenti parametri :

in pre-connection:

sshfs -o uid=500 [email protected]:/private/var/mobile/Media /mnt/iphone

(uid=500 è l’uid sulla mia linux box , scoprite il vostro con il comando id username )

In post-disconnection:

fusermount -u /mnt/iphone

Chiudiamo Amarok e proviamo se funziona il giochino.

Accendiamo l’iPhone , attiviamo la WIFI e il server ssh . Attendiamo una trentina di secondi e lanciamo Amarok . Dovrebbe presentarsi una mascherina che ci chiede una password. Immettiamo la parola alpine (password di default per il firmware 1.1.4 dell’iPhone) .

Et voilà , il contenuto del nostro iPhone apparirà come per magia nella colonna sinistra del playlist manager di Amarok.

A questo punto , basta selezionare una playlist di nostro gradimento da Amarok e con il tasto destro del mouse scegliere invia a dispositivo multimediale. Tornando alla sezione device di Amarok , far partire la coda di trasferimento e attendere la (piuttosto lenta a dirla tutta) copia dei brani dal nostro pc linux all’iPhone.

Riferimenti :

https://help.ubuntu.com/community/PortableDevices/iPhone

http://gentoo-wiki.com/HOWTO_Using_an_iPhone_With_Gentoo_Linux

15 aprile 2008

Fon Russia entro Giugno

Fon per bocca del suo CEO Varsavsky ha annunciato il lancio del servizio in Russia entro questo Giugno 2008.

Bello ! Peccato che oggi Quintarelli scovi questo articolo di Fontanka (l’ironia nel nome ) un giornale online di San Pietroburgo , dove viene spiegato che per possedere un apparecchio wireless in Russia occorre richiedere un permesso personale che necessita solo (!) 10 giorni per essere rilasciato.

Chi opera o usa dispositivi wireless senza questa autorizzazione rischia la confisca dell’apparecchio e visti i modi spicci della polizia russa , forse anche  una bella legnata , che non guasta mai 🙂

Chi lo informa Martin ?

20 giugno 2007

Rischio sicurezza FON

gratis.jpg

Sul forum in inglese di Fon , ho trovato una discussione molto interessante circa il meccanismo di autenticazione tramite visione di una clip pubblicitaria.

Sembrerebbe che l’accesso all’hotspot possa avvenire senza nessun controllo sui dati immessi. Non vi è infatti nessun meccanismo per la verifica dell’email e dell’identità di chi effettua l’accesso.

Anche se io ho sempre pensato che in ambienti pubblici  l’eccessiva complessità del meccanismo di autenticazione allontanasse potenziali  fruitori di Fon , questo fatto , porta con se un ulteriore disservizio.

Infatti , una volta consumati i 15 minuti di navigazione gratis , semplicemente cambiando email , username e MAC address della scheda wireless si possono avere altri 15 minuti gratis , e capite bene che con un semplice script creato ad arte , uno spoof-fon , si possono usare gli hotspot fon in maniera assolutamente gratuita.

Al momento in cui sto scrivendo , lo staff di fon , avvertito di questo bug , sta lavorando per apporre delle modifiche al sistema di surf by ads.

4 giugno 2007

da meraki hot spot solar powered

Meraki networks lancia un nuovo kit per hot spot wireless a energia solare.

Il kit comprende un’unità meraki mini per outdoor , un’antenna a pannello da 18dbi  e un pannello a cellule fotovoltaiche per l’alimentazione.

Non ci sono indicazioni sul prezzo del kit , ci sono solo indicazioni sul prezzo dell’unità meraki outdoor che dovrebbe aggirarsi intorno ai 99 dollari.

Il solar kit sarà disponibile da questa estate.

1 giugno 2007

Fon City , fonerizza la tua città

foncity_header.jpg

E’ partito il programma di Fon per sensibilizzare le amministrazioni pubbliche di tutta europa sul tema delle reti WIFI municipali.

Attraverso il programma Fon-city , verranno distruibuiti 5000 punti d’accesso gratuiti a tutti i comuni che ne faranno richiesta , per coprire i locali pubblici del paese , come scuole , palestre , comune , librerie etc etc.

Per saperne di più consultate il blog ufficiale di fon  oppure questo post o questo ancora .

Io nel frattempo ho provveduto a tradurre la lettera di presentazione di Robert Lang in italiano , per una facile introduzione alle autorità competenti del vostro comune. La trovate qui.

Diffondiamo Fon , andiamo  a parlare con il sindaco e gli assessori e facciamo diventare realtà il sogno di una rete wireless partecipata e generata dagli utenti.